A testa alta

Come militanti del circolo PD di Parigi siamo preoccupati, delusi e sconcertati da quello che è successo oggi in Parlamento.

Il PDL ha minacciato di far cadere il governo se non avessimo accettato di sospendere per tre giorni i lavori parlamentari: una forma di protesta eversiva contro la Corte di Cassazione. Colpevole, secondo loro, di aver fissato troppo presto l’udienza di un processo di Silvio Berlusconi.

E i nostri eletti li hanno accontentati.

Non possiamo tollerare che il PD abbia accettato di chinare al testa e subire questo ricatto: la scusa della prassi, le giustificazioni sul fatto che i lavori non saranno sospesi per tre giorni “ma solo qualche ora”, sono imbarazzanti.

Senza fare le sceneggiate che fa Beppe Grillo (perfino quando viene ricevuto dal Presidente della Repubblica, come oggi), vorremmo un PD capace di dire con chiarezza: no.

No, non si sospendono i lavori parlamentari, neppure per cinque minuti, mentre l’Italia viene declassata un’altra volta dalle agenzie di rating.
No, le larghe intese non sono un cappio che ci siamo messi al collo in attesa che Berlusconi lo stringa a piacimento.
No: non lasceremo che la nostra democrazia resti schiacciata tra i deliri propagandistici di Beppe Grillo e gli attacchi eversivi di Silvio Berlusconi.

E infine, per l’ennesima volta, no: non abbiamo paura di tornare al voto.

Anzi, chiediamo di organizzare il prima possibile un congresso per scegliere tutti assieme una linea politica chiara ed eleggere dirigenti nazionali capaci di mantenerla. Senza esitazioni, a testa alta.

22 pensieri su “A testa alta

  1. Oggi c’è stata una sospensione di 4h dei lavori parlamentari per consentire un’assemblea di un gruppo parlamentare. È successo tantissime volte in passato, per vari motivi.
    Il PD non ha accettato la sospensione di tre giorni dei lavori parlamentari, voluta dal PDL, per protesta contro la cassazione.

    "Mi piace"

    • Che il PD decida una linea chiara, che possa ancora far parlare di Valori di sinistra e di Senso civico, perchè questa è l’unica via per riavvicinarsi agli elettori persi e ai cittadini, a coloro che vivono dimenticati dallo Stato
      . Che si sbrighi a calarsi nella miseria che la vita sta diventado qui in Italia. Ogni giorno è un passo che si compie di allontanamento dalla nostra Costituzione, e anche nel PD ogni giorno è un allontanarsi da quello che fu scritto da Veltroni nel “manifesto” , del Partito Democratico. Coraggio!

      "Mi piace"

  2. Continuo a non vedere dove stia questa orripilantezza nel sospendere per mezza giornata i lavori parlamentari (che non implica che se ne vadano tutti a casa, tanto che nel pomeriggio c’è stato il Question Time di Letta) se un gruppo ha bisogno di riunirsi. Il motivo per cui quel gruppo (il PDL) deve riunirsi è becero e idiota, ma se ne hanno il diritto bisogna lasciarglielo fare. Chiedere al parlamento di fermarsi (totalmente) per 3 giorni “in segno di protesta” sarebbe stata una porcata clamorosa invece, e infatti nessuno si è sognato di votarla.

    "Mi piace"

    • Giusti
      o, questa orripilanezza non c’era. Ma,immagina di trovarti in una partitadi calcio in cui l’arbitro ha dato un rigore inestinte agli avversari, ha espulso due dei tuoi e ora fischia una punizione, che forse c’era pure. ma sempre per gli avversari, non vi viene da incazzarvi come bufali feriti? andrea marri civatiano parigi
      ps ho profondamente apprezzato la conf stampa di grillo. ha forse detto cose non condividibili da un uomo di sinistra?

      "Mi piace"

  3. Perfettamente d’accordo con la vostra presa di posizione.
    Inaccettabile piegarsi all’ennesimo ricatto del partito del Capo, sacrificando ancora una volta i principi (?!) per una malintesa ragion di stato.
    In una situazione come questa il motivo per cui si richiede la sospensione dei lavori conta, eccome. La prassi non c’entra niente perché Berlusconi e la sua carica eversiva non c’entrano niente con la democrazia…

    "Mi piace"

  4. Sono pienamente d’accordo col comunicato. Qui c’è solo da vergognarsi.
    Ma cos’è diventata l’Italia, la Repubblica delle Banane ? In compenso dissento su Grillo: la conferenza stampa a seguito dell’incontro con Napolitano me la sono vista tutta e non ho assistito a nessun delirio propagandistico, a nessuna sceneggiata.
    Ho solo sentito cose piene di buons senso.
    Gianna Martini

    "Mi piace"

  5. bravi,, perfettamente daccordo contro lo sconcio dei ricatti perennemente accettati. I PDL facciano cadere il governo per protesta contro la cassazione. se ne assumano la responsabilita’ di fornte al paese e alla comunita’ internazionale. E se poi si smettesse di demonizzare e ridicolizzare sempre e comunque grillo e i grillini, di fronte a tutte le sconcezze dei partiti dell’inciucio, non sarebbe neanche tanto male.

    "Mi piace"

  6. @Lorenzo: non si può combattere Berlusconi che usa le istituzioni a suo piacere facendo la sua stessa identica cosa.
    Un gruppo parlamentare ha il DIRITTO di chiedere 4h di sospensione dei lavori parlamentari (che peraltro alla camera non ci sono state da quel che vedo dato che Letta ha parlato almeno dalle 14 alle 16) per fare una riunione dei capigruppo? Si o no? Se NO, se non è prassi, se la cosa non è mai stata fatta, avete ragione voi. è una porcata. Se SI non c’è Berlusconi che tenga, a meno che non si voglia arrivare all’idea che l’unico modo per combattere Berlusconi sia scendere al suo livello, cosa che io non posso e non voglio accettare.
    Io non sono esperto di regolamenti parlamentari, ma direi che la questione sia tutta qui. Se c’è qualcuno più esperto di me, mi(ci) illumini.

    "Mi piace"

  7. Sono perfettamente d’accordo col comunicato. Il comportamento del PD è umiliante. E’ inaccettabile che si ceda ai ricatti del PDL e che tutto sia condizionato dai processi di Berlusconi. Non se ne puo’ più.

    "Mi piace"

  8. Sono perfettamente d’accordo con il comunicato.
    La situazione di ricatto a cui il governo deve e continua a sottostare è poco produttiva per il paese e decisamente triste.
    Per quanto riguarda Grillo dissento dal tono del comunicato, molte delle cose che dice sono vere e condivisibili, purtroppo.

    "Mi piace"

  9. Se davvero è stata una “normale” sospensione parlamentare, allora è proprio vero che qui ci vuole urgentemente un coach per la comunicazione, perché tutta l’Italia ha capito il contrario. E non ha la prima volta che una cattiva comunicazione fa danni enormi.
    Ma io credo piuttosto che sia stato un tentativo di salvare capra e cavoli, e mi dispiace. Vorrei vedere un PD che sulle questioni della giustizia assume una posizione netta e chiara (e democratica magari).

    "Mi piace"

  10. Non sono possibili intese con un aggregato politico fascista come il PDL! Il fatto di definirle LARGHE è l’ ammissione che l’intesa va al di là dei limiti accettabili. La questione che mi pongo è questa. Un partito che accetti un’intesa LARGA con un altro partito che sia palesemente fascista non diviene lui stesso fascista? In verità io non ho dubbi su questo fatto. Certo, bisogna fare la differenza tra l’oligarchia dirigente che detiene la responsabilità di questa caporetto della sinistra e di coloro che la subiscono compresi i militanti…

    "Mi piace"

  11. Il Ministro Josepha Idem s’é dimessa per un errore/omissione (sanato, mi sembra di capire) sulle tasse.

    Altri Ministri minacciano aventini, dicono che #potrebbecadereilgoverno perché un signore che secondo due gradi di giudizio era a capo di una “enorme evasione fiscale” viene rapidamente inviato in Cassazione.

    Scusate, ma in un paese civile, il governo l’avremmo fatto cadere noi.

    "Mi piace"

  12. Sono perfettamente d’accordo con la posizione del PD di Parigi. E’ inaccettabile e gravissimo che il PD abbia accettato di sospendere i lavori del Parlamento, non fosse che per un minuto, contro la decisione della Cassazione di fissare al 30 luglio l’udienza.
    Che messaggio dà il PD al Paese alle prese con diffcoltà sempre piu’ impellenti : povertà, disoccupazione, scempio ecologico, corruzione ecc. mentre gli italiani in questi 20 anni si sono impoveriti, Berlusconi secondo le sentenze fino ad ora pronunciate si é arricchito anche con la corruzione, l’evasione fiscale ecc. ecc. ?
    Per quanto riguarda Grillo, ho visto la Conferenza di ieri, per una volta si é situato in maniera piu’ rispettosa, e le cose che ha detto sono condivisibili e non sono molto diverse da quelle che dice il PD di Parigi.
    PDL, cosa vuoleva arrivare come tante altre volte alla prescrizione?

    "Mi piace"

  13. La questione regolamentare a me pare assolutamente insignificante. Se fosse un automatismo, non ci sarebbe stato alcun dibattito: invece la sospensione dei lavori dev’essere motivata dalla necessità, per il gruppo, di riunirsi in vista di un voto dell’aula. Altrimenti i partiti hanno altri luoghi e tempi per riunirsi che durante le sessioni parlamentari. La richiesta di sospendere i lavori aveva una finalità politica. Il fatto che ci fosse un appiglio regolamentare non giustifica che sia stata accettata: così come il PDL diceva che era urgente sospendere per tre giorni i lavori per consentir loro di discutere (non si sa bene di cosa, visto che la magistratura è un organo indipendente e puoi discutere quanto ti pare, finché non esce una sentenza restano solo parole a vuoto), altrettanto noi potevamo argomentare che la richiesta, in quanto capziosa e politicamente finalizzata a compiere un atto eversivo (mettere pressione su un organo indipendente dello stato), non poteva essere accolta. Punto e basta.

    "Mi piace"

  14. Ancora una volta il PdL massimizza abilmente una presa di posizione mediatica facendola passare per un fatto politico di primaria importanza, e tutti capiscono nella maniera che il PdL vuole. Mentre il PD prende una posizione minimalista, ipocrita, quasi vergognandosi di se stesso, timoroso, pauroso, sfuggente. Il PD Parigi può di essere chiaro E BRAVI A VOI!! ma contiamo poco… il PD nazionale non osa essere chiaro perché non sa più parlare chiaro senza scadere nelle grida inutili, magari talvolta giuste, ma trascurabili di Grillo. Invece bisognerebbe sapersi esprimere con chiarezza ma con equilibrio, senza aggredire, con serenità!..ma in TV non si può

    "Mi piace"

  15. Raccontavo ieri ieri a proposito della sospensione “parziale dei lavori della Camera” che consideravo tale gesto per le motivazioni che lo avevano indotto un semplice ma non banale “atto eversivo”.
    Raccontavo che nelle stesse ore stavo stampando il CUD di una giovane signora nata il 15 aprile del 1910 e che Solo alla fine mi sono accorto che, da allora, erano passati solo 103 anni. Improvvidamente informavo che, ricca di una pensione utile a garantirsi il caffè e cornetto quotidiano, si era sobbarcata anche quest’anno l’onore di dichiarare che era ancora viva e stava diligentemente dichiarando i suoi redditi all’Inps.
    Bene, sulla mia descrizione volutamente “qualunquista”, per aver unito due aspetti della nostra vita odierna apparentemente lontanissimi tra di loro intendo fare due precisazioni.
    Nel primo caso, a mente fredda e per non dare corpo a chi può sostenere che “non ero sereno” confermo esattamente il mio pensiero: si tratta di un atto con motivazioni eversive con l’aggravante di non essere compiuto dalla mia giovane 103enne ma da rappresentanti del popolo tenuti a garantire il rispetto della costituzione.
    Nel secondo caso confesso un esecrabile errore: la giovane signora di cui parlavo, il cornetto con la pensione italiana non se lo può permettere! Pazienza direte, almeno berrà il caffè. Purtroppo no, neppure il caffè. La sua pensione di giovane vedova è di ben euro 23,20 e, ai prezzi correnti, il caffè non lo si prende ne in Francia ne in Italia. Ah! dimenticavo di precisare: i 23,20 euro sono all’anno, ovviamente!

    "Mi piace"

  16. Ho appena sentito Speranza, capogruppo del PD alla camera, dire :
    “ secondo la legge del 57 Berlusconi non è ineliggibile, quindi noi come sempre
    abbiamo fatto, rispetteremo la legge”. Bravo, salvo che io ho un improvviso e inspiegabile vuoto di memoria.
    Qualcuno può ricordarmi che cosa dice “la legge del 57” ?
    Per chi volesse andare alla fonte della mia informazione , segua il link http://tv.ilfattoquotidiano.it/2013/07/11/pd-speranza-berlusconi-non-e-ineleggibile-per-legge-e-noi-rispettiamo/239442/
    (la 7, omnibus)

    "Mi piace"

  17. Ciao a tutti. Dato che i passaggi su Grillo li ho voluti io, rispondo a titolo strettamente personale e non in quanto “segretario” ai commenti su questo punto specifico.
    Invito tutti a leggere l’integralità delle dichiarazioni di B. Grillo dopo la sua visita al quirinale. Le trovate qui http://www.beppegrillo.it/2013/07/oggi_al_quirinale.html
    La diagnosi che da Grillo dello stato dell’economia italiana puo anche essere corretta, ma i rimedi che propone sono un misto di demagogia e malafede con effetti potenzialmente devastatori sulle classi meno abbienti.
    Grillo dice che il debito va ristrutturato. Cio che non dice è che non si puo ristrutturare il debito scegliendo le “vittime”, non rimborsando le banche ad esempio, né evitare di ripagare il debito estero piuttosto che quello domestico. Una ristrutturazione del debito sarebbe drammatica per i milioni di pensionati e piccoli risparmiatori che detengono i BOT, BTP e CCT che non varrebbero più nulla da un momento all’altro. Ma il problema non è neanche il dettaglio di questa misura. Il problema è che uno stato, a meno di avere deficit zero per sempre, dovrà rifinanziare sempre il suo debito. Un default chiude per sempre ad uno stato le porte del mercato del credito. L’Italia dovrebbe immediatamente riportare il suo deficit a nulla con una macelleria sociale. Uscire dall’euro e dall’Unione Europea, subendo un’impennata dell’inflazione (definita spesso tassa sui poveri perché riduce a niente i risparmi di una vita dei piccoli risparmiatori). in un mondo globalizzato credere che l’Italia possa “fare da sola”, recuperare sovranità come dice Grillo, è una baggianata colossale. Di fronte ad un tale scenario per evitare il caos in strada, ci vorrebbero misure che renderebbero quelle adotatte da Monti omeopatiche a confronto. Il tanto decantato esempio Argentino è una storia di ospedali e scuole chiuse perché lo stato non poteva più finanziare i servizi di base. Incito chiunque ad analizzare un attimo questo caso. Minacciare Francia e Germania in quanto detentrici di parte del nostro debito è ugualmente criminale. Si tratta di una retorica berlusconiana, quello dello spezzare le reni alla Merkel. L’Italia è membro fondatore dell’UE, ha diritti e doveri. Se non ha saputo far ascoltare la sua voce al tavolo europeo cio’ è dovuto all’infimo livello dei governi Berlusconi. Rimpiazzare una demagogia con delle minacce non aiuterà l’Italia nella delicata partita degli euro-bond. Tra l’altro se Grillo studiasse un po scoprirebbe che le misure annunciate da Draghi e che hanno calmato i mercati non sono nient’altro che una mutualizzazione del debito, annunciata a mezzo voce per non disturbare l’opinione pubblica tedesca, estremamente rigida sulla questione. Per questo la Bundesbank è critica sul programma OMT annunciato dalla BCE. Senza questo avremmo già la Troika a Roma e dipenderemmo dall’aiuto estero. Come questa, decine di inesattezze e proposte demagogiche sono presenti nelle proposte 5S. Il PD è una forza di governo, europeista e responsabile. B. Grillo quando parla di Europa, Euro, politica estera, assume posizioni in tutto e per tutto simili a quelle di Berlusconi, nonché di altri partiti europei come il Front National. Guai a seguirlo su questo piano.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...