Solidarietà a difesa dei migranti e del sindaco di Riace

Denunciamo il linguaggio estremista e l’azione brutale contro i migranti e contro il sindaco di Riace

Gli amici e compagni del nuovo Circolo PD di Tolosa, creato appena due mesi fa, hanno voluto reagire sui fatti di Riace, in particolare contro Matteo Salvini. Noi del PD Parigi condiviamo il loro comunicato e lo pubblichiamo qui sul nostro sito.

Il 9 ottobre il Ministero dell’Interno ha emesso un’ordinanza per il trasferimento dei migranti di Riace. Quelli coinvolti nei progetti che il sindaco Mimmo Lucano aveva messo in piedi e che avevano suscitato l’ammirazione di quanti affrontano con spirito positivo il fenomeno dell’immigrazione.
Dopo l’attacco all’uomo, ecco quindi l’offensiva contro i risultati ottenuti dall’uomo.

Purtroppo non si tratta solo della soluzione brutale di un conflitto fra persone nel quale il più debole è destinato a soccombere! E’ un mondo di idee antistoriche che prevale su delle ipotesi di linee-guida alternative per controllare uno degli effetti dell’inevitabile processo di mondializzazione. Non sconfitta di un uomo, bensì sconfitta di un modello. Uno dei pochi che finora aveva avuto dei risultati positivi. Un esperimento fatto nel laboratorio di Riace e che avrebbe potuto vedere applicazione su più larga scala.
Il PD non può non denunciare questo tentativo di occultamento di soluzioni che contraddicono le ricette sulle quali le parti politiche al governo hanno, chi più chi meno, costruito le loro fortune elettorali e di consenso.
Questa è l’ulteriore prova che questo governo può essere definito in tanti modi, fuorché governo del nuovo e del progresso. Che si occupi di lavoro, di economia, di problemi di convivenza e di sicurezza, le ricette proposte ci spingono tutte indietro all’inizio del secolo passato.

A noi gente del PD ci troverete sempre risoluti nel respingere qualsiasi tentativo di riportare l’Italia in un fosco passato di razzismo e violenza; che sia verbale, fisica o politica.

Circolo PD Tolosa – Circolo PD Parigi e Associazione Democratici Parigi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *