Cinque parole per il futuro: cultura, diritti, lavoro, scienza, inclusione

Le parole sono importanti. Le elezioni legislative si avvicinano e scegliere le parole significa scegliere, anche, il modo di vedere il futuro. Qui ne trovate cinque, che il Partito Democratico considera essenziali: cultura, diritti, lavoro, scienza, inclusione. Cinque parole per il nostro futuro. E cinque volantini, che trovate qui:

PD-VotaScegli-volantino-cultura
PD-VotaScegli-volantino-diritti
PD-VotaScegli-volantino-lavoro
PD-VotaScegli-volantino-scienza
volantino A4 REI 18gen

E (da italiani in Francia) possiamo aggiungerne una sesta : Europa (di cui già nell’ultimo post avevamo parlato, con l’articolo che ritrovate qui:  Il futuro si chiama Stati Uniti d’Europa- Milano gennaio 2018).

Ecco, quello che vorremmo fare è proprio costruire l’Italia e l’Europa della cultura (non della scarsa istruzione), dei diritti (non dei privilegi o delle proibizioni), del lavoro (non del vuoto, della povertà e dell’assistenzialismo), della scienza (non della superstizione, non del sonno della ragione che genera mostri), e dell’inclusione (e non dell’esclusione, della marginalità, dei muri, della paura).

Circolo PD Parigi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *